Luigi Soffiati - artista


Vai ai contenuti

critiche


Luigino Soffiati intraprende un'arte in cui l'equilibrio compositivo e la perfezione formale si fondono in una libertÓ cromatica, in una originalitÓ studiata e allo stesso tempo fantasiosa.
L'artista si avvicina molto alla corrente del "manierismo italiano", corrente che esalta la "maniera moderna" degli artisti del pieno rinascimento.
Nelle sue opere notiamo un raffinato virtuosismo formale ed una complessitÓ compositiva.
Sia i paesaggi, le nature morte e le figure assumono pose eloquenti ma senza la minima forzatura anatomica, con luce morbida, colori smorzati e contorni sfumati.
L'artista coglie, con singolare penetrazione psicologica e acuto senso della realtÓ, i caratteri dei soggetti e degli ambienti appartenenti a diverse posizioni sociali.
Soffiati formula il suo messaggio sottolineando l'atmosfera ideale che la sua fantasia gli suggerisce, preferendo le dissolvenze e la vaporositÓ del disegno, circondato da simboli e segni su una tela di sfondo prevalentemente chiaro, ondeggiato di sentimento e di musicalitÓ.
L'artista Soffiati presenta il reale in una corrispondenza quasi oggettiva, caratterizzato da un'atmosfera che rispecchia il suo universo poetico.
Nelle sue opere la materia Ŕ polverizzata e arricchita di caratteristici contrasti cromatici di velature e di trasparenze sottili; sono presenti proposte neofigurative abbinate al recupero di motivi tardo-romantici: autore di suggestivi paesaggi dai colori velati pervasi di lirismo e di sentimento in una naturale vaghezza di atmosfere e di soggetti.

(Archivio Monografico dell'Arte Italiana - Febbraio 2006)

*** *** *** *** ***


Soffiati manifesta nelle Sue opere il Suo temperamento creativo incline alla narrazione visiva; il senso e la forma affiorano poco a poco, si depositano filtrati dalla luce e dal disegno ed esprimono compiutamente il loro carattere figurativo e simbolico.
Il linguaggio visivo Ŕ moderno, fatto di passaggi tonali che rivelano il ritmo di un tempo interiore, scandito dalle emozioni ma sempre alla ricerca di un ordine estetico.

(Mario Meozzi)

*** *** *** *** ***


Soffiati con naturale e sapiente maestria dipinge nature morte e interni da cui emergono gli elementi della composizione di rara bellezza.
Una particolare vena interna rivela che la luce, sebbene rarefatta, sottrae dalle tentazioni manieriste che pure mette in giuoco per una Sua particolare esigenza di esprimere sentimenti che testimoniano che l'arte dell'oggi non Ŕ solo sperimentazione, talvolta sterile, ma anche serve per procurare sussulti dell'animo nella ricerca di senso e di esistenza.

(Dino Del Vecchio)

*** *** *** *** ***




Franz Liszt - Hungarian Rhapsody n. 2

Cerca

Torna ai contenuti | Torna al menu